Costantino Rozzi, oggi ricorre il 23° anniversario della sua scomparsa

  • 29 Giorni fa

ASCOLI PICENO  – Il 18 dicembre 1994 scomparve Costantino Rozzi, l’amatissimo presidente dell’Ascoli. Fu una grave perdita per il calcio e per la città di Ascoli. Alle sue esequie partecipò una folla immensa, mai vista per  un funerale.

Grazie alla figura di Rozzi, Ascoli venne conosciuta molto di più in Italia e nel mondo. Il patron bianconero era spesso ospite di programmi sportivi nazionali, dove rimase impressa la sua schiettezza, il suo coraggio e il suo grande attaccamento ai colori bianconeri e alla città, da lui sempre difesa. Fu proprio grazie a Rozzi che la città diventò sede dell’Università di Architettura e tante furono le sue scoperte in ambito calcistico, a partire da Carlo Mazzone ma non solo.

In ricordo del Presidentissimo bianconero, si terrà una messa alle ore 18 nella Chiesa di San Luca Evangelista a Villa Pigna e giovedì l’Ascoli giocherà con i tradizionali calzettoni rossi, che Rozzi indossava scaramanticamente in ogni partita dei bianconeri. Storica la sua frase: “Prima di tutto c’è l’Ascoli, poi c’è l’Ascoli e poi ancora l’Ascoli”.

Caricamento...
Print Friendly, PDF & Email
The following two tabs change content below.

Cristiano Pietropaolo

Giornalista pubblicista, Master in Management multimediale. Esperienze professionali in radio, tv e web. Redattore di Picenonews24, Collaboratore del Corriere Adriatico.
  • facebook
  • googleplus
  • twitter
  • linkedin
  • linkedin
Loading...