L’estate del divertimento della Riviera: tornano le giostre in centro

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’assessore al commercio Filippo Olivieri e tutta la squadra del sindaco Piunti ne hanno fatto un leitmotiv della loro gestione, ma per ora è una chimera. Creare un collegamento virtuoso tra lungomare, centro e le zone più recondite e caratteristiche della città è una missione a cui si preparano, con le armi di chi deve affrontare una bella sfida.

Quella di riportare le giostre in centro, nella piazza Mar del Plata dove i sambenedettesi se le sono godute dagli anni ‘70 fino ai ‘90 – quando le attrazioni furono spostate in viale dello Sport. Se è vero che il mini parco giochi nulla toglierebbe in termini di parcheggio alla piazza e agli utenti, è anche vero che l’ultimo decreto non chiarisce bene come organizzare attività di questo tipo. E molte regioni si stanno organizzando per non farsi trovare spiazzate di fronte a possibilità preziose per il turismo.
Non tornerà in centro invece, la ruota panoramica tanto cara al Presidente Carmine Chiodi. Il gestore dell’attrazione che ha caratterizzato la passata stagione si è infatti già impegnato con il comune di Cesenatico e non c’è più disponibilità in questo senso.
Le attrazioni in centro preoccupano alcuni per il fattore traffico e viabilità in una zona così vicina al cuore della città. Olivieri, però, rilancia quella che per ora è solo un’idea. Ma su cui presto si confronterà con la sua maggioranza.
“Questa stagione purtroppo sarà breve – osserva l’assessore – e con un minor numero di turisti. In ogni caso, l’idea verrebbe applicata solo per quest’anno. L’anno scorso, durante il periodo pasquale, con la ruota panoramica abbiamo riscontrato un maggiore afflusso presso gli esercizi commerciali. Per ora comunque rimaniamo nel campo delle idee: prima di metterla in pratica dovranno essere d’accordo i nostri concittadini e gli esercenti”.
Print Friendly, PDF & Email

Articolo Precedente

Ascoli, identificato l'autore degli imbrattamenti all'Auditorium Neroni

Articolo Successivo

Internet, disservizio in vasta area dell'entroterra