Ciip, inaugurato il nuovo impianto di soccorso di Castel Trosino

ASCOLI –  E’ stato inaugurato l’impianto acquedottistico di soccorso di Castel Trosino. L’opera ha avuto un costo di poco più di 1 milione di euro ed è stato edificato per ovviare ad una carenza infrastrutturale di una risorsa fondamentale per tutto il territorio.

La struttura si trova a 4 km dal capoluogo ed ed è alimentato dall’acquifero della dorsale della Montagna dei Fiori. Dopo alcune ricerche si è individuato l’acquifero e, in ultima analisi, si è verificata l’entità delle portate della stessa falda. Dopo aver individuato la risorsa idrica, si è proceduto alla realizzazione delle opere acquedottistiche per il trasporto a valle della stessa e per la relativa immissione nella linea idrica esistente. La struttura servirà come impianto di soccorso per i centri abitati di Ascoli, Folignano, Maltignano e della zona industriale.

Il presidente della Ciip Giacinto Alati parla di “Struttura fortemente voluta. Il merito di quest’impresa va sopratutto ai dipendenti di quest’azienda e sono loro che hanno realizzato gran parte del lavoro E’ un’opera che fa onor e alla città di Ascoli. Intanto stiamo lavorando sull’interconnessione tra il nostro acquedotto e quello del Tennacola. In questo caso servirà ancora molto tempo ma è un’altro passo importante per tutti”