“Il 5G ricadrà su di noi”. San Benedetto riunita contro la sperimentazione

SAN BENEDETTO – Circa 50 i partecipanti, fra cittadini e politici, al convegno contro la sperimentazione del 5G tenutosi sabato
pomeriggio in Comune.

A discutere sul tema un comitato composto dalla nutrizionista Renata Alleva, la biologa Tonia Di Giovacchino, nonché Massimo Bartolozzi (Ambiente e Salute) e Stefania Gagliardi (Stop 5G Marche). Sul banco, i rischi da esposizione massiccia alle nuove radiofrequenze, considerata base potenziale di patologie anche gravi.

Alla protesta si unisce anche la politica: «Bisogna votare una mozione, ed emettere un’ordinanza sindacale urgente per dire no al 5G e sollecitare in tal senso i comuni limitrofi – dice Rosaria Falco – creando sulla riviera una zona
virtuosa e rispettosa della salute».

La questione verrà presto discussa in commissione Ambiente e portata in consiglio comunale per un’approvazione unanime.


Articolo Precedente

Lavoro, anche Appignano aderisce al progetto regionale per gli over 30

Articolo Successivo

Proseguono i controlli contro chi sgarra sulla raccolta differenziata