Quintana: tornano le ‘Giornate della Storia’ con la novità del Corto Medioevale Film Festival

Sarà un qualificato e interessante tuffo nel passato, per tutti gli appassionati di Quintana e di Medio Evo, quello che si potrà vivere nella parte finale della settimana in corso.

Si svolgerà, infatti, dal 14 al 17 novembre, l’ottava edizione delle ormai tradizionali “Giornate della Storia”, promosse dall’Ente Quintana per conto della Federazione italiana Giochi storici, cui si aggiungerà un ulteriore, qualificante appuntamento riservato ai cineamatori, con il primo Corto Medioevale Film Festival Premio “Massimo Stipa”, ideato e realizzato dal Gruppo Gabrielli.

Ricco e articolato il programma delle Giornate della Storia (con il patrocinio del Ministero per i Beni e le attività culturali e il riconoscimento del Presidente della Repubblica) messo a punto dal Centro studi giochi storici, in programma a partire da venerdì prossimo, 15 novembre, per arrivare fino al 17 novembre con una serie di qualificati relatori, tra cui il professor Papetti e il professor Bernardo Nardi, nell’ambito del convegno sul tema “La Quintana e la città di Ascoli, il Palio, le Rime e la ‘nzegna del Cinquecento”. Tre le location per questa edizione 2013: la sala Fogolino di Palazzo Roverella il giorno 15 alle ore 16,30, la sala convegni del Forte Malatesta il giorno 16 alle ore 10,30 e, infine, la Sala dei Savi a Palazzo dei Capitani il giorno 17 alle ore 10. Il tutto con la sapiente conduzione del noto presentatore Rai, Massimiliano Ossini.

Nel contesto delle tradizionali “Giornate della Storia” si innesta, quest’anno, il primo Corto Medioevale Film Festival intitolato a Massimo Stipa, una manifestazione ideata e realizzata dal Gruppo Gabrielli che va ad irrobustire questa parentesi storica novembrina ad Ascoli. E proprio in quest’ottica il Presidente dell’Ente, il sindaco Guido Castelli, ha accolto con grande soddisfazione l’iniziativa.


Articolo Precedente

Libero Volley sconfitta dalla Don Celso. Di Cristofaro: 'Dobbiamo giocarcela contro chiunque'

Articolo Successivo

Haemonetics: mercoledì 20 novembre lavoratori in onda su La7 a 'La Gabbia'