Scuola Manzoni, i lavori non partiranno prima di dicembre

scuola

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I lavori di ristrutturazione della scuola media Manzoni non inizieranno prima di dicembre 2020. E’ quanto asseriscono i tecnici del comune in commissione lavori pubblici.

Inizialmente, in base agli studi di Luigino Dezi, il lavoro calcolato risultava essere meno impattante sulla realtà della scuola. Ma a seguito di ulteriori sondaggi invasivi l’edificio non avrebbe dato garanzie a livello strutturale. Pertanto, oggi si rende necessario assegnare nuovi stanziamenti all’intervento.

Le opere di adeguamento sismico e realizzazione di nuovi locali e impiantistica verranno finanziate con 1,5 milioni regionali e 500mila euro di mutuo che a breve verrà acceso dall’ente comunale.

Tra maggio e giugno i tecnici presenteranno il progetto definitivo-esecutivo. Questo verrà diviso in due lotti, rispettivamente dal costo lordo di 2.128.000 euro e 770mila euro. Dopodiché si dovrà emanare il bando, con tempi tecnici di redazione di circa un mese. I termini dell’aggiudicazione slitta quindi da settembre a dicembre 2020. L’intervento sulla scuola dovrebbe avere una durata di circa un anno.

I tecnici dichiarano impossibile lo spostamento delle classi coinvolte dalla Manzoni alla Miscia. Questo, per via delle nuove necessità e regole riguardo il distanziamento sociale. Le aule della scuola primaria Miscia, in tal senso, non avrebbero i requisiti necessari. I ragazzi della Manzoni, quindi, verranno dirottati nella scuola Sacconi di Via Leopardi.

Print Friendly, PDF & Email

Articolo Precedente

Fioravanti: "Appena l'Abruzzo firmerà il decreto, ci si potrà spostare"

Articolo Successivo

Agevolazioni alle imprese e aiuti alle famiglie: il Pd all’attacco